Villeneuve nel GP Spagna 1981 ne sconfisse 5 in una volta

gilles_villeneuve.jpgIl GP di Spagna 2010 ha visto la vittoria della macchina più forte: la Red Bull Renault, per l’occasione guidata da Mark Webber. Quasi una passeggiata per il pilota australiano. Una gara ben diversa da quella che nel 1981, trenta stagioni agonistiche fa, vinse Gilles Villeneuve con la Ferrari turbo: una macchina agli esordi, inferiori sia alla Williams Ford sia alla Brabham Ford che dominarono, poi, il mondiale.

Non vi racconterei questa storia se non fosse perché Gilles Villeneuve vinse quella gara dominando dal primo all’ultimo giro di corsa, non per le qualità della sua Ferrari (che era agli esordi col turbo) ma per le proprie doti di grande pilota. Si dice che Gilles non sia stato un grandissimo pilota avendo vinto solo 6 dei 67 GP disputati. E mai un titolo mondiale. Io la penso in modo diverso, ma ciascuno è libero di credere ciò che vuole.

In quel giorno del GP di Spagna 1981 sulla pista di Jarama, vicino a Madrid, io c’ero e ho visto con i miei occhi quello di cui era capace Gilles. Scattati in testa Jones e Reutemann (con le Williams Ford) Villeneuve apriva la rincorsa.  Con le minigonne,  le vetture motorizzate Ford Cosworth erano velocissime, attaccate al terreno. Ma in rettilineo la Ferrari, forte del suo motore con quasi 900 Cv, superava tutti.

Villeneuve andò in testa al 14.mo giro mentre dalle retrovie rinvenivano Laffite, Watson, Reutemann e De Angelis. Ben presto si formò un trenino, Villeneuve davanti gli altri dietro. Attacchi su attacchi per 66 giri, alle staccate gli avversari tentavano il sorpasso ma Gilles chiudeva la porta con grande maestria. villeneuve 1.jpgGilles accelerava in rettilineo resistendo sul misto: freddezza e maestria nel rintuzzare senza una scorrettezza ogni attacco e vittoria con tripudio finale. Staccati di un secondo e 24 centesimi si classificarono 5 piloti: lascio a voi, cari lettori, immaginare il tenore della battaglia.

Nel giro d’onore Gilles resta senza benzina ma fa un miracolo e arriva al box evitando la squalifica. E’ la sesta e ultima vittoria del grande Villeneuve che morirà a Zolder, in Belgio, undici mesi dopo. Privato del settimo successo da Didier Pironi con la scorrettezza di Imola. Ma questa è un’altra storia.

Villeneuve nel GP Spagna 1981 ne sconfisse 5 in una voltaultima modifica: 2010-05-10T10:57:00+00:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Villeneuve nel GP Spagna 1981 ne sconfisse 5 in una volta

  1. Gilles era, è ed sarà unico, inimitabile. Correva quando ancora valeva il manico e non la tecnologia, chissa se i signorini che oggi si fanno chiamare piloti, allora riuscivano a tenere in pista quelle macchine.
    Io non penso proprio.
    Sarai sempre nel mio cuore Gilles!

  2. beh che dire! una descrizione eccellente, ma nessuno come noi, che lo abbiamo vissuto, la febbre che ci faceva salire,l’adrenalina pura, non si può decrive con nessuna parola. Gilles era, è e sarà sempre UNICO.
    Ma vi ricordate il G P di Dijon il duello con Arnoux? da cardiopalma.
    La questione di Pironi è un’altra storia, ha ragione………ma noi non dimentichiamo…………………………..
    Gilles per sempre!!!!!!!!!!!!1

  3. Gilles è stato l’unico e il più GRANDE pilota di tutti i tempi, riusciva a portare alla vittoria una Ferrari che ai tempi non andava alla grande, il mondiale che ha vinto Scheckter lo avrebbe meritato Lui.
    Sarai sempre nei miei ricordi

  4. Grazie, mi hai fatto rivivere uno dei piu’ bei momenti della mia fanciullezza, ero davanti alla tv quella domenica di maggio, esaltato e rapito dall’eccezzionale performance del canadese volante, è grazie a Gil che mi sono avvicinato alla F1. Era un poeta e le sue traiettorie pura poesia… una poesia interrotta da una virgola in quel triste 8 maggio 1982.

I commenti sono chiusi.