Gomme invernali o catene? Obbligo no, però aiutano

gomme-termiche.jpgLa recente disposizione della Provincia di Milano che parla dell’obbligo da parte degli automobilisti di montare, dal 15 novembre, gomme invernali (la dicitura gomme da neve è tecnicamente sbagliata!) oppure di avere a bordo catene è stata oggetto di molte discussioni e contestazioni.

Io non mi ritengo d’accordo per i seguenti motivi:

  1. Non tutte le vetture sono catenabili e non tutti gli automobilisti hanno i soldi per acquistare gomme invernali (da 310 euro in su).
  2. Sarebbe stato più logico che la disposizione fosse arrivata dalla Regione Lombardia poiché in tal modo anche gli automobilisti delle province che non hanno l’obbligo di catene a bordo o gomme invernali per venire a Milano devono ottemperare. Ridicolo, a questo punto, il caso di chi abita le province di Monza e Lodi che distano appena una decina di km da Milano.
  3. Obbligare a una spesa l’automobilista è un controsenso: se uno vuole impantanarsi nella neve o in mezzo a un uragano di pioggia sono affari suoi. A patto che il recupero o l’eventuale traino della vettura sono a sue spese, sicuramente maggiori del costo di un paio di catene.

Detto questo, io ho acquistato gomme invernali (perché le catene sul ghiaccio sono pericolose ma vanne bene su neve fresca o battuta) ché sono altamente efficaci quando la temperatura scende sotto i 7°. Le potrò usare fino ad aprile e durano di più delle normali gomme da bella stagione.

Gomme invernali o catene? Obbligo no, però aiutanoultima modifica: 2010-11-17T20:34:19+00:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Gomme invernali o catene? Obbligo no, però aiutano

  1. Senzaltro la provincia di Milano, visti gli ingorghi verificatosi l’anno scorso con la copiosa caduta di neve, ha pensato bene di emanare l’obbligo di catene o pneumatici da neve per non paralizzare il traffico già congestionato di per se. In questi casi è molto difficile prendere decisioni ci vorrebbe un grande senso di responsabilità da parte degli automobilisti. In caso di neve si rischia moltissimo tra incidenti e stare bloccati, personalmente ho sempre optato, in quei giorni, per una prolungata dormita, nel letto.

  2. Mi dispiace contraddire ma:
    se uno si impantana davanti a me e forma una coda lunghissima non sono affari suoi ma di tutti.
    La spesa maggiore è relativa perchè non si consumano le “estive”

I commenti sono chiusi.