Strade dipinte ad Abu Dhabi per aggiornare i limiti di velocità

2211501462-630op-1.jpgAbu Dhabi ha aggiornato i limiti di velocità su determinate strade di qualche zona della città. Per garantire la perfetta conoscenza da parte dei guidatori circa i nuovi limiti, il governo della città ha stabilito di colorare in rossastro parte delle zone dove i limiti sono cambiati. Sulle sezioni scelte della strada, l’asfalto rosso luminoso servirà da avvertimento che il limite di velocità è cambiato. Per evitare contestazioni, tutte le sezioni della strada (nel nostro caso quattro) sono state colorate e sulla vernice è stato indicato il limite di velocità.

C’è da sorridere pensando alle nostre strade e alle indicazioni dei limiti, ai tutor, alla mancanza di controlli soprattutto nelle vie metropolitane. E dire che noi italiani abbiamo sulle spalle 110 anni di civiltà dell’automobile mentre gli  arabi hanno conosciuto le quattro ruote (sia pure di gran lusso) solo con l’incremento della produzione di petrolio che ha dato loro una grande ricchezza.

 

Strade dipinte ad Abu Dhabi per aggiornare i limiti di velocitàultima modifica: 2011-01-03T15:28:05+00:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Strade dipinte ad Abu Dhabi per aggiornare i limiti di velocità

  1. La cosa più importante è la cultura di un popolo, si possono colorare con l’arcobaleno tutte le strade, se poi a capodanno si sfoderano pistole etce. per sparare all’impazzata nelle città tutte le buone intenzioni svaniscono. Pure l’auto è un’arma, pericolosissima, se si usa senza cultura, senza rispettare limiti e codici diventa una strage. Migliorare la cultura ed il rispetto di un popolo è la cosa più importante, almeno da noi.

  2. Culla di civiltà dell’automobile!!! Ma sicuro……a conferma del nostro primato rendo noto che in alcune zone di Milano sono stati installati strumenti evolutissimi,autentici gioielli di tecnologia urbana,che mi dicono chiamarsi “parchimetri” ….
    Altro che corsie colorate….parchimetri !!!! Non c’è storia !
    Siamo all’avanguardia,irraggiungibili anche per i signori del petrolio:cercano di stupirci con effetti speciali,ma ad Abu Dhabi non si illudano.Loro non riusciranno mai ad avere 2000 buche nelle strade cittadine.
    Un saluto cordialissimo.

I commenti sono chiusi.