Con le specifiche Fia sulle gomme la F1 diventerebbe Formula Meccanici. La Pirelli ha il dovere di cambiare strada

Vengono alla luce indiscrezioni che riguardano l’impegno della Pirelli in F1. Le specifiche delle gomme morbide e dure date dai tecnici della Fia presieduta da Jean Todt, hanno già messo in mostra una durata inferiore a quel chele scuderie si aspettavano. Il clamoroso è che i tecnici Fia avrebbero rivelato chele specifiche stesse sono state fatte in modo da aumentare … Continua a leggere

Vice sindaco De Corato: guardi questa foto e pensi ai problemi di viabilità procurati a un disabile

Via Bordoni, a Milano, è una via abbastanza stretta nei pressi della stazione centrale. Una strada in cui la sosta delle auto è permessa da una sola parte. Sosta, però, che i maleducati ampliano a cavallo del bordo del marciapiedi (le auto) e sul marciapiedi stesso (moto e scooter). La foto che ho scattato mi induce a chiedere al vice … Continua a leggere

Problemi per la Pirelli in F1: le gomme non resistono per colpa delle specifiche federali

Le prove disputate dai team della F1 hanno messo a nudo qualche perplessità circa delle gomme Pirelli. Secondo le mie informazioni, le Pirelli testate dai teams nei due tipi di mescole, dure e morbide, hanno dato risultati completamente diversi rispetto a quelle usate fino all’anno scorso, le Bridgestone. In pratica, anche la mescola più dura delle Pirelli si consumerebbe abbastanza … Continua a leggere

Incidente a 320 orari in autostrada con la Zonda: via per sempre la patente

Un automobilisti è incorso, guidando una Pagani Zonda con targa tedesca, supercar da un milione  e mezzo di euro, in un incidente sulla Ventimiglia-Genova. Viaggiava a 320 chilometri l’ora, l’auto ha sbandato per la pioggerella che cadeva sull’asfalto, il conducente ha perso il controllo e si è schiantato sulle protezioni.Morale: auto distrutta, conducente e passeggera illesi. I cittadini stranieri spesso … Continua a leggere

Le indiscrezioni continuano: Montezemolo lascia la Ferrari, Harald Wester presidente?

Da mesi si susseguono indiscrezioni su Luca di Montezemolo che lascerebbe la Ferrari per occuparsi del progetto riguardanti i treni superveloci che dovrebbero far concorrenza ai Frecciarossa delle FS. Se Luca di Montezemolo, deciderà di lasciare il proprio ufficio di Maranello, il suo posto dovrebbe andare a un personaggio che abbia un carisma riconosciuto e, soprattutto, che abbia un nome … Continua a leggere

Auto e furgoni di nuova fabbricazione: obbligo di equipaggiamento con fari diurni sempre accesi

Dal 9 febbraio scorso (informa l’Asaps, Associazione mici e sostenitori polizia stradale) le auto e i furgoni di nuova fabbricazione venduti nell’Unione Europea, dovranno essere equipaggiati con “fari diurni” sempre accesi mentre per gli autobus e i camion l’obbligo scatterà nel 2012, in conformità alla legge europea adottata tre anni fa. La misura secondo la Commissione Europea dovrebbe ridurre il … Continua a leggere

Furgoni contro disabili a Milano: e la Polizia Locale non riesce a punire i colpevoli

Su quasi tutti i marciapiedi di Milano ci sono le discesine per consentire ai disabili di attraversare la strada. A Milano, però, il Comune (sindaco Morattoi e vice sindaco De Corato) paiono non avere sentore di un fatto gravissimo, quasi delinquenziale. Quello che commettono numerosi furgoni (soprattutto quelli che recapitano a domicilio pacchi e posta celere) che sostano, come testimonianole foto, sulle … Continua a leggere

Expo 2015: un’arma da doppio taglio per la città diMilano

Bruno Ermolli, uomo chiave dell’intera vicenda Expo e presidente di Promos, secondo un titolo del Corriere della Sera, ha avuto occasione di affermare: “Expo 2015 ci porterà nel mondo”. Abbiamo, quindi, quattro anni, per: rattoppare le strade che oggi sono dei veri colabrodo, organizzare il traffico cittadino, mettere la Polizia Locale a controllare la viabilità come si fa in tutto … Continua a leggere

Ecopass sospeso ma lo smog non cala. L’inquinamento più forte non è delle auto ma degli edifici pubblici

Come volevasi dimostrare. L’ecopass di Milano non ha nulla di ecologico, è soltanto un’invenzione della giunta della signora Moratti per taglieggiare gli automobilisti. Per cui l’iniziativa non si do avrebbe chiamare ecopass ma tasspass. Il 31 gennaio, infatti, a Milano a tutte le vetture obbligate alla taglia dell’ecopass è stato proibito l’ingresso nella zona in cui si entra a pagamento. … Continua a leggere