Incentivi governativi per finanziare l’acquisto di auto elettriche? No grazie, non sono poi così ecologiche

cenetrale nucleare.jpgNon sono assolutamente d’accordo su eventuali incentivi governativi (si parla di 5.000 euro per auto) per chi acquista una vettura elettrica. Innanzi tutto perché non mi sembra giusto che un governo impieghi i soldi di tutti a favore di pochi (leggi flott, piccolo trasporto urbano e taxi). E poi perché questo tipo di automobile non è più ecologica di una vettura a carburante tradizionale poiché inquinerebbe indirettamente con le centrali che devono produrre energia per la ricarica. Siccome sono anche contro le centrali nucleari, troppo pericolose e inquinanti (le scorie radioattive dove finirebbero?) dico che l’auto ibrida plug in è per ora la migliore soluzione in fatto di preservazione ambientale.

Incentivi governativi per finanziare l’acquisto di auto elettriche? No grazie, non sono poi così ecologicheultima modifica: 2011-04-12T18:12:30+00:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Incentivi governativi per finanziare l’acquisto di auto elettriche? No grazie, non sono poi così ecologiche

  1. L’auto elettrica è perfettamente inutile qui in Italia, prima bisogna eleborare un piano per poter produrre questa elettricità poi, se sarà possibile si faranno le auto elettriche, attualmente usando auto di questo genere la grande richiesta di elettricità produrrà aumenti più esosi dei carburanti stessi e aumenti per le famiglie per usi comuni

  2. La soluzione tutto elettrico sarebbe da integrare con la produzione di energia elettrica privata, magari tramite fotovoltaico. Ma possiamo avere la certezza che un uso più consapevole dell’automobile, specie se ibrida e con motori di piccola cilindrata ( specie con gli ottimi risultati attuali ) diminuirebbe l’inquinamento e l’esborso di danaro. Senza nucleare e stabilendo a priori sulle proprie esigenze quanto usare e spendere.

  3. Secondo il mio punto di vista l’auto elettrica è un cavallo di troia. Quello che non inquina queste auto, ha gia precedentemente inquinato chi produce la corrente elettrica che servirà per muoversi e circolare. Poi, sarà la stessa storia delle auto a metano e gpl. Quando queste auto elettriche circoleranno numerose mancheranno le apposite colonnine idonee per ricaricare le batterie o saranno perennemente fuori servizio. Si ripeterà pari pari, lo stesso problema delle auto a gas. Ora, quest’ultime sono numerose, in compenso si vedono esposti cartelli che segnalano che la stazione di servizio è sprovvista di tale carburante. Belle parole, sempre bellissime proposte tecniche ma il nostro apparato politico burocratico, ha bisogno di tanti soldoni in contanti e subito. Non credo più alla Befana e tantomeno alle facile e perpetue promesse dei nostri Amministratori. Mi auguro di sbagliare ma l’esperienza mi insegna molta prudenza.

  4. Ammesso e non concesso che la strategia europea 20-20-20 giunga a successo, nel 2020 avremo il 20% della produzione elettrica da rinnovabili. Significa che le copriranno, tra 10 anni, solo un quinto del nostro fabbisogno elettrico e già questo farebbe gridare al miracolo. Questo senza contare il bisogno di “piú elettrico” per alimentare l’autotrazione. Questo fa capire come senza carbone e nucleare non possiamo permetterci di andare avanti. Il discorso del risparmio e razionalizzazione é utopistico almeno in Italia, dove l’uso dell’auto è purtroppo incomprimibile visto lo stato pastorale della mobilitá pubblica.

  5. il sistema c’è per produrre enegia a basso costo solo che non la vuole nessuno!!! vedetevi il servizio della rai sulla fusione fredda!!! o mettete su google fusione fredda io non credevo ma c’è ne delle belle!!

  6. io invece sono molto d’accordo per un auto ibrida .
    si da respiro alle citta’ piene di smog ed inoltre sono molto silenziose.
    tutto questo a vantaggio dell’uomo , e poi se si conosce la materia , le batterie con la nuova tecnologia si autoricaricano. freni, marcia ecc.
    no al gasolio . no al gas . no al metano.

  7. la soluzione ci sarebbe, energia pulita a basso costo ma nessuno la vuole!!!! se andate su google scrivete fusione fredda credete che sia una cosa superata o inventata? falso! anch’io la pensavo cosi, ma vedendo ad esempio il sevizio della rai che non credo che sia mai adato in onda o se è andato sarà stato trasmesso a ore notturne , si evince la campagna mediatica di denigrazione, a scopo di proteggere il dio petrolio!! non son un ecologista o un patitito delle ” domeniche a piedi” però mi fa incazzare che dobbiamo matenere questa cricca che prospera alle nostre spalle inpedendo il progredire della civiltà!!!

I commenti sono chiusi.