La stangata sull’auto sarà solo per le over 306 cavalli? Le Case straniere temono di no

finanziaria-2011.jpgUna breve riflessione sulla supertassa di possesso. Essa riguarda, almeno per quel che si è saputo, le vetture con potenza superiore ai 225 kilovattora (non da 225 in su). Tranne le eccezioni di Ferrari, Macerati e Lamborghini le auto colpite sono tutte straniere.

Ma all’Unrae, che è proprio l’associazione delle case estere che vendono in Italia, sono convinti che la manovra non si esaurirà colpendo soltanto le supercar da oltre 306 cavalli ma anche tutti gli altri, in qualche maniera dovranno pagare qualcosa. Che cosa, all’Unrae non lo precisano avanzando però l’ipotesi che in una manovra finanziaria da 47 miliardi,  tre-quattrocento mila euro  non avrebbero significato. E la seconda ipotesi che viene avanzata è di dare I.P.T libera.  Insomma, una stangata sulla stangata. E pensare che Berlusconi, in campagna elettorale, aveva parlato di abolizione della tassa di possesso!

La stangata sull’auto sarà solo per le over 306 cavalli? Le Case straniere temono di noultima modifica: 2011-07-02T13:32:27+00:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “La stangata sull’auto sarà solo per le over 306 cavalli? Le Case straniere temono di no

  1. Credo e penso che questa volta i “nostri” si siano consultati tra Loro. Dopo aver visto la potenza massima delle Loro automobili, abbiano deciso di tartassarle da quella potenza in su. Non si spiega altrimenti una super tassazione partendo da così alte potenze. Vengono escluse automobili e SUV molto ecologiche ed esonerate certe succhia benzina paragonabili ai mezzi militari. Questa è un altra occasione persa per portare il parco macchine a livello europeo. Chi se ne frega di questo provvedimento… Tanto la quasi totalità di queste automobili o SUV sono intestate a società e pertanto deducibili. Per concludere, saranno veramente pochissimi quelli chiamati a pagare realmente. La solita barzelletta all’italiana. Sig. Ministro Giulio Tremonti, non me ne voglia. Ho voluto solo ed esclusivamente dire come stanno le cose alla luce del sole.

  2. secondo i miei amici era meglio incrementare la tassa da 170 cavalli in su. Così il gettito di questo provvedimento (tanto annunciato) E’ RISIBILE.

  3. Per una distrazione ho scritto :vengono escluse dalla tassazione automobili molto ecologiche. Volevo scrivere… Così, vengono tartassate anche automobili molto ecologiche.

  4. e per quei SUV/auto datati, acquistati ora ma con 10 anni di vita???? (valore commerciale dai 10 ai 15.000 € max). Magari è solo uno sfizio, un regalo dopo 30 anni di lavoro, forse anche regalata perchè uno non se la può permettere! Credetemi non è un ostentare o farsi belli!!! Magari uno ci fa pochi KM ed è un appassionato del genere. Effettivamente per chi la compra nuove o con 2 / 3 anni di vita….ok potrebbe pure andare!!! E’ stato fatto bene questo emendamento….hanno valutato tutti i casi????? non credo!!!

  5. Ci stiamo incazz…o, per le vecchie e nuove tasse sulle automobili. Non riesco a comprendere perchè la tassazione sulla proprietà dell’auto non sia direttamente proporzionale al suo valore reale…Come d’altronde si fa e si applica con gli immobili e le proprietà terriere. Che senso ha, far pagare lo stesso importo ad un auto nuovo fiammante di 100.000 e piu euro, con uno uguale, magari di 10 o 15 anni che costerà si e no 3.000 o 5.000 euro. Sarebbe come chiedere lo stesso importo ad un proprietario di un famoso castello di 2000 m2 e una casa sgaruppata della stessa superficie. Non c’è logica in questa tassazione, è solo ed esclusivamente vessatoria. Visto che hanno tolto la voce “il bollo” e applicato la tassa sulla proprietà, solo per evitare che qualcuno potesse sfuggire a codeste tassazioni, credo di non aver detto una fesseria. Spero che tra i lettori di questo Blog, ci sia qualche avvocato con gli attributi che abbia voglia e capacità di far chiarezza una volta per tutte. Se qualcuno intendesse intraprendere tale iniziativa, sappia che il sottoscritto ne approva fin d’ora ed in toto l’impegno preso.

  6. Che soffra di demenza senile? Se non erro, qualche tempo addietro, c’era un noto politico guarda caso mio omonimo che promise solennemente in campagna elettorale, avrebbe eliminato il bollo auto ed altre tassazioni vessatorie sull’automobile. A distanza di così poco tempo ci troviamo con un fardello di nuove tasse proprio sull’auto. Ironia della sorte hanno aumentato le accise e di conseguenza anche l’IVA sui carburanti. Bella promessa elettorale e coerenza politica… Potrei capire, sopportare, se le tasse (gia di per se molto esose) sull’auto fossero direttamente chieste per migliorare in modo concreto la sicurezza e la circolazione delle automobili. Ma per garantire una paga decente agli attori mi sembra una vera indecenza come lo è stato per racimolare i soldi per il contratto dei ferrotranvieri. Di questo passo non mi stupirei se il prossimo aumento sui carburanti fosse per fare il fondo pensioni alle prostitute, agli extracomunitari illegalmente entrati sul nostro territorio nazionale. Certo che noi Popolo automobilistico Italiano, siamo veramente delle pecore da tosare non una volta all’anno, ma in ogni circostanza. Credo, siamo l’unico Stato al mondo che continuia a pagare gabelle per una tassa del 1936 per di più per una guerra persa e un immaginario IMPERO svanito nel nulla. Sono passati ormai oltre70 anni, ma il malcostume continua imperterrito senza che ci sia nessuno che gridi veramente allo scandalo.

I commenti sono chiusi.