Alonso è il vero colpevole della sconfitta Ferrari in Malesia

 alonso-ferrari-qualifiche-gp-usa-2012.jpgLeggendo le parole dei supercritici della formula 1 sembra quasi che il disastro della gara di Alonso sia stato determinato dal box Ferrari. Signori miei, Fernando Alonso ha commesso due gravi errori (le chiamerei piuttosto idiozie) in pochi chilometri. Il primo è stato quello di tamponare Vettel rovinando l’alettone anteriore. Il secondo, più grave ancora, quando Webber lo ha passato e Fernando non è riuscito a trattenersi alleggerendo l’acceleratore: così ha perso tutta l’ala finita sotto le ruote della Red Bull dell’australiano ed è finito fuori pista, costretto al ritiro. Perché non do la colpa al muretto della Ferrari? In primo luogo perché la macchina, pur con l’alettone rovinato, riusciva a stare bene in pista. E poi perché i tecnici al muretto possono solo chiedere informazioni al pilota, cosa che è stata fatta. Alonso ha risposto, via radio, di essere in grado di guidare e, quindi, di attendere il cambio gomme per sostituire il musetto rovinato. Ad un bi-campione del mndo non puoi ordinare di rientrarfe al box, devi accettare qwuel che lui propone e decide di fare. Ma così la Ferrari ha perso una grande occasione per vincere in Malesia e Alonso, anche quest’anno, dovrà cominciare la rincorsa. Solo che davanti a lui non ci sono da battere solo le Red Bull ma anche le Mercedes.

 

 

 

Alonso è il vero colpevole della sconfitta Ferrari in Malesiaultima modifica: 2013-03-25T18:11:00+00:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Alonso è il vero colpevole della sconfitta Ferrari in Malesia

  1. Leggo pareri discordanti su chi,in casi come questo,debba avere il potere decisionale sul da farsi:pilota o team ?Nel caso specifico direi che è il pilota a dover giudicare la guidabilità della vettura e quindi approvo Alonso per aver giustamente seguito la propria convinzione ma bisogna ammettere che ha purtroppo erroneamente valutato la situazione.Quindi giusto che il pilota decida (specialmente se espertissimo e campione mondiale) ma,al pari mi pare giusto attribuirgli la responsabilità della decisione che in questo caso si è rivelata un po’ azzardata.Certo che se l’ala volava via o rimaneva in qualche modo attaccata ancora per un paio di giri …ma non è avvenuto.Quindi errore nel tamponare Vettel (e poi,nei primi giri che bisogno c’era di rimanere attaccato agli scarichi di Vettel ?) e decisione infelice nel voler continuare con l’auto danneggiata.Ad aggravare la scelta di Alonso aggiungerei che,avendo tutta la gara davanti e una vettura molto competitiva un buon risultato sarebbe stato alla portata anche fermandosi al box per la sostituzione del musetto.Leggo anche pareri opposti che in sintesi dicono:il pilota si limiti a fare il pilota e segua le scelte del box…Sarei d’accordo in tema di disciplina,tattiche di squadra,lettura telemetria e scelte conseguenti ma non penso che dal box si possa avere il polso della situazione sulla vettura.

  2. Troppi se e troppi ma, e se la colpa fosse di Vettel? Che in quella curva ha rallentato un po’ troppo per far frenare Alonso per distanziarlo dato che la Ferrari impiega molto tempo a raffreddare le gomme? Chissà!! Avete notato in televisione come reggeva bene l’ala ma appena c’è stato il sorpasso di Webber la turbolenza ha ripiegato l’ala sotto l’auto di Alonso. Penso che la colpa è da attribuire ai box devono decidere immediatamente gli ingegneri, il pilota ha l’istinto di perseguire l’avversario che è davanti ed è concentrato solo su quel punto. Quelle auto sono così aerodinamiche che il mezzo giro di vite sull’ala cambia completamente l’assetto

  3. Certamente attribuire una responsabilità non deve trascendere nel colpevolizzare :Alonso ha scelto,i fatti gli hanno dato torto,ma comunque è umano errare…
    Indubbiamente,tra i numerosi se e ma,pensiamo anche che lo stesso Vettel avrebbe potuto pagare caro il contatto con Alonso…e staremmo tutti a parlare di un altra storia…!
    Visti i valori in campo quest’anno il campionato non appare un discorso a due (Ferrari-Red Bull) ma i punteggi potrebbero essere condivisi tra almeno 4 squadre…e questo significa che anche i punticini potrebbero essere molto utili.

I commenti sono chiusi.