Violare il Codice della strada? A Milano è un’abitudine impunita degli scooteristi

Lungo il viale che dal Parco porta alla stazione Nord… Walter Valdi e la sua celebre canzone milanese non c’entrano, qui si parla di sicurezza stradale. E degli scooteristi che commettono infrazioni gravi senza che alcun vigile intervenga perché i tanti vigili milanesi stanno in ufficio a redigere verbali invece che a controllare ( e vigilare, secondo l’etimologia del sostantivo … Continua a leggere

Nuove norme del Codice della strada? Inutili senza maggiori, efficaci controlli

Le nuove norme del Codice della strada, giunte all’ennesima ratifica, sono state oggetto di disamine,critiche e articoli di cronaca. Con disposizioni burocratiche fuori dall’immaginabile ed errori di omissioni incredibili, in certi casi, anche per via dell’ignoranza delle leggi dello Stato da parte dei componenti la commissione che ha proposto la normativa e dei parlamentari che l’hanno approvata. Un esempio che chiarirà … Continua a leggere

Codice della strada “topolino”?E le grandi novità sull’alcol dove le mettiamo?

Si possono commentare, criticandole, le novità introdotte dal Parlamento senza leggerle tutte? Si può. E’ accaduto a un giornalista di un grande quotidiano italiano che, lunedì scorso, ha titolato “Il codice topolino” un brano ricco di facezie e incompletezze. Frutto della mancata lettura dell’intero pacchetto di novità, limitandosi, il nostro, a prendersela con i ciclisti, soprattutto con LE cicliste: che viaggiano … Continua a leggere