In un mercato sempre basso sale l’Alfa Romeo. Marchionne dice che resta italiana ma qualche dubbio ce l’ho

Il mercato italiano dell’automobile nuova in marzo, con 187.687 immatricolazioni, ha fatto registrare il peggior risultato degli ultimi quindici anni, tutti chiusi con valori superiori alle 200.000 unità. La flessione rispetto al marzo dello scorso anno (-27,6%), resa nota dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – pur trasmettendo forte negatività – trova una sua spiegazione anche nel confronto con … Continua a leggere

Salvare l’Alfa Romeo vendendola alla Volkswagen: dopo Virgilio.it lo scrive anche il Corrierone

Il 2 agosto scorso, quando gli italiani andavano in vacanza, scrissi un articolo per il Controsterzo in cui affermavo che per rivitalizzare l’Alfa Romeo ci vorrebbero fortissimi investimenti. Investimenti che il gruppo Fiat non può fare se non cedendo uno dei suoi marchi storici: l’Alfa Romeo. A chi? Alla Volkswagen, dove operano uomini che sono stati, in passato, ai vertici … Continua a leggere

Fiat non investe, Fiat non raccoglie: ora neppure in Italia

Sergio Marchione è un manager al quale non difetta la comunicazione. Ma in tempi attuali, una parola è poca e due sono troppe. Marchionne recentemente ha puntato il dito sui risultati di Fiat in Italia. Fiat Auto, s’intende. Dicendo pressappoco così: dalle fabbriche italiane non ricaviamo un euro di guadagno perché la produttività è bassa rispetto a Germania e Francia. … Continua a leggere

Auto elettrica italiana? Quante contraddizioni. Mentre la Bmw sta realizzando una “bomba”

Il giornalista automotive che ne sa più di tutti noi e che lavora all’interno del maggior quotidiano italiano, si è cimentato sul problema dell’auto elettrica. Passi per il tema dell’articolo, che cercava di dimostrare l’utilità di una grande coalizione di aziende ed enti per una sfida “made in Italy” relativa all’auto elettrica; ma il corredo foto-giornalistico della due pagine è … Continua a leggere