Incidente a 320 orari in autostrada con la Zonda: via per sempre la patente

Un automobilisti è incorso, guidando una Pagani Zonda con targa tedesca, supercar da un milione  e mezzo di euro, in un incidente sulla Ventimiglia-Genova. Viaggiava a 320 chilometri l’ora, l’auto ha sbandato per la pioggerella che cadeva sull’asfalto, il conducente ha perso il controllo e si è schiantato sulle protezioni.Morale: auto distrutta, conducente e passeggera illesi. I cittadini stranieri spesso … Continua a leggere

Quando il magistrato giudica male un omicio commesso da un ubriaco al volante

A volte il magistrato, che deve giudicare un incidente stradale con morto, può sbagliare. Il caso che mi segnala Giordano Biserni, presidente dell’Asaps (Amici sostenitori Polizia Stradale, sodalizio benemerito per la sicurezza) ha dell’incredibile. Il Tribunale di Teramo, che ha accolto la richiesta di patteggiamento dell’automobilista in stato di ebbrezza che, la sera del 22 aprile 2010, travolse e uccise … Continua a leggere

Incidente senza cinture allacciate? Anche se hai ragione l’assicurazione non paga

Indossare le cinture di sicurezza al momento di un incidente può rivelarsi non solo un gesto salvavita ma anche preservare da spiacevoli sorprese con la compagnia assicurativa. L’Asaps, sodalizio benemerito della sicurezza stradale, ci informa che la Corte di Cassazione ha stabilito che, nonostante si possa essere vittime di un sinistro stradale senza alcuna colpa nella dinamica, non si ha … Continua a leggere

Incidente mortale a Milano: di chi è la colpa?

Oggi 14 maggio 2010 ho visto una moto rovesciata per strada e un corpo coperto da un telo giallo. Città: Milano.  Luogo: incrocio fra Via Mario Pagano e Via Canova. Un incidente mortale, ricostruitomi da alcuni vigili del fuoco. Un autobus proveniente dalla strada che congiunge la Stazione Nord a Via Pagano arriva al semaforo e si accinge a girare a … Continua a leggere

Julio Cesar, l’incidente con la Lamborghini e le papere in campionato

Da qualche tempo, il portiere dell’Inter Julio Cesar commette ogni tanto errori madornali. Anche su palloni facilissimi, com’è stato contro la Roma in occasione del primo gol, costato caro alla squadra nerazzurra. Altre indecisioni, nelle partite seguenti, hanno fatto perdere ancora punti. Tutto rientrerebbe nella normalità del periodo di forma di un giocatore, se non ci avesse colto un sospetto: vuoi … Continua a leggere