A chi guadagna meno di 15.000 euro l’anno parcheggi ed ecopass gratuiti

StrisceBlu.jpgIn Italia, dicono le statistiche, quasi venti milioni di lavoratori guadagnano meno di 15 mila euro di stipendio all’anno. E solo l’1 per cento, dicono ancora le statistiche, ne guadagna più di centomila. Per andare a lavorare, tanti lavoratori devono pagare l’ecopass per entrare in città, ad esempio a Milano, e poi spendere ancora soldi per il parcheggio o la multa per aver fermato la vettura in zona proibita.

E allora io propongo: perché non concedere a chi guadagna meno di 15.000 euro l’anno l’ecopass (purché la vettura sia almeno euro2) e il parcheggio gratuiti in città? Si agevolerebbe, in tal modo, la maggior parte delle famiglie facendole risparmiare. Un pass non trasferibile da vettura a vettura, perché in tal modo si potrebbe agevolare anche chi non ne ha diritto, ma con tanto di targa scritta in modo da consentire alla polizia locale un controllo efficace.

A chi guadagna meno di 15.000 euro l’anno parcheggi ed ecopass gratuitiultima modifica: 2010-04-07T20:38:00+02:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “A chi guadagna meno di 15.000 euro l’anno parcheggi ed ecopass gratuiti

  1. ciao nestore scusa l’intrusione ma pongo due questioni:
    non è che agevoliamo tutti i professionisti (che notoriamente guadagnano poco) ? sai anche tu che Tremonti quest’anno viaggerebbe a scrocco nel centro di milano 🙂

    e poi mi vien da dire: ma uno non poveraccio che guadagna di più già l’ecopass non lo paga…avrà almeno una euro 3

    cmq ho capito la provocazione

    ciao e deliziaci ancora. voglio dei commenti sulla f1

  2. ma che dici? ma non farti sentire a pagare sarebbero solo i soliti noti. quelli con partita iva che scaricano anche le vacanze in montagna s’ammazzerebbero dalle risate con una sciocchezza del genere

  3. idea alquanto interessante, ma nella mia provincia stanno decidendo se dar da mangiare ai bambini all’asilo i cui genitori non riescono a pagare la retta da sei mesi!!!!!!!!
    Per me il problema di fondo è uno: gli italiani sono un popolo di difficile governabilità (il nostro premier ha messo su un impero economico con maggiori difficoltà di quelle che prova oggi al Governo) e siamo sempre pronti a fare i “furbetti”. La sua idea mi piace ma si potrà attuare?

  4. La vedo un impresa un pò ardua proprio perchè sono 20 milioni e cioè la maggiorparte dei cittadini. Visto com’è messa oggi l’Italia, figuriamoci se fanno una legge per favorire 20 milioni di persone. Però se la fanno ben venga! Visto anche che oggi hanno confiscato 2 Miliardi di euro alla Mafia….

  5. Non sono d’accordo.

    L’ecopass penalizza certo chi non ha i soldi per comprarsi l’auto nuova.
    Mentre chi ha le possibilità di cambiar auto ogni 2 anni…
    Tuttavia così si penalizzerebbero ulteriormente i redditi medi e le persone oneste che dichiarano il loro vero reddito.

    Il parcheggio a pagamento serve anche, laddove i parcheggi scarseggiano, a far sì che la gente lasci lì la macchina solamente per il tempo strettamente necessario, permettendo così anche a chi arriva “dopo” (ok, pagando…) di trovare un posto libero. Rendere gratis i parcheggi, favorirebbe solamente i furboni che ci parcheggerebbero “a tempo indeterminato” approffittando dell’agevolazione, e sarebbe un disincentivo per queste persone a usare i mezzi anche quando disponibili (chi me lo fa fare di prendere il tram se tanto ecopass e parcheggio ce li ho gratis? )

I commenti sono chiusi.