Quattordicenni sì, diciottenni no. Regole impari fra motorini e auto

ragazzini0.jpgIl codice della strada proibisce ai neopatentati di superare i 100 km all’ora in autostrada. I neopatentati sono per la maggior parte diciottenni che non hanno tanta dimestichezza con la guida di un’auto. Tuttavia, i diciottenni, che non hanno troppa dimestichezza neppure con la politica, possono eleggere i deputati senza alcuna … limitazione. La legge, infatti, non prescrive ai diciottenni la possibilità di eleggere solo deputati inferiori ai trent’anni. Impedisce loro di eleggere i senatori, per i quali i limiti di età imposti sono i 25 anni.

Paradosso a parte, mi sembra che le regole per i neo patentati e per i quattordicenni che guidano motorinni e miniauto siano impari. Da una parte estremo rigore nei confronti di maggiorenni che hanno sostenuto un esame dopo un tirocinio di scuola guida; dall’altra troppa concessione verso ragazzini al quale viene quasi regalato un patentino e che, nella maggior parte dei casi, truccano il motorino o la miniauto rendendoli molto rumorosi e veloci.

E allora? Allora io sono del parere che i neopatentati possano viaggiare, come gli altri automobilisti, all’interno dei limiti di velocità stabiliti dalla legge. E per quel che riguarda i ragazzini, sono persuaso che alzando di due anni il limite di età per guidare un motorino, con un patentino ricevuto dalla motorizzazione civile dopo un esame, si andrebbe in direzione di maggiore sicurezza.

Dopo di che, sono anche del parere che fino ai 21 anni si possano guidare auto con potenza sotto i 140 Cv (una sorta di limitazione … senatoriale) e moto sotto i 65. Si eviterebbero così gli eccessi dovuti all’influenza psicologica che un giovane avrebbe guidando una supercar o una supermoto.

Quattordicenni sì, diciottenni no. Regole impari fra motorini e autoultima modifica: 2010-06-28T13:53:27+02:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo