In molte strade della Sicilia gli automobilisti hanno cancellato il divieto di sorpasso

sicilia in auto.jpgLa Sicilia, io dico, è una regione senza eguali. Mare,sole,monumenti,cultura,simpatia della gente, cibo e vino. Basta recarsi a Segesta, che so io!, per capire che in Sicilia c’è tutto. Nel senso di tutto quello che uno vuole trovare andando in vacanza senza bisogno di ricorrere a nazioni, spiagge o città straniere. Ma in  Sicilia, su molte strade, c’è anche il permesso continuo di sorpasso. Una linea bianca continua, due linee bianche parallele? Chissenefrega, siamo tutti velocisti e io sorpasso lo stesso: in rettilineo (come mostra la foto scattata il 2 luglio sulla statale  187, la litoranea che collega Palermo a Trapani), in curva, in qualunque posto. Probabilmente, gli automobilisti siciliani hanno entro un po’ del Dna di Ninni Vaccarella, il grande campione palermitano che vinse la Targa Florio, celeberrima corsa di un tempo. Tuttavia, Vaccarella correva su strade chiuse, non frequentate da auto di turisti che arrivano da ogni parte del mondo. E non metteva a rischio nessuno, se non se stesso.

Penso che la Sicilia debba risolvere il problema degli incidenti stradali con le proprie forze, con propri investimenti, con i propri uomini: Stradale, Carabinieri, Polizie Locali che siano. Nel 2009, i morti in Sicilia sono stati 356 con oltre 20 mila feriti: la regione è sesta in questa triste classifica italiana. E allora, cari siciliani: è così bella la vostra terra perché sporcarla di sangue per un sorpasso azzardato? 

In molte strade della Sicilia gli automobilisti hanno cancellato il divieto di sorpassoultima modifica: 2010-07-03T11:53:55+02:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo