Le due anime del Motor Show: quella espositiva nel limbo, quella ludico-sportiva in paradiso

-motor-show-bologna-2010_large.jpgIo non ho il coraggio e ho il coraggio. Non ho il coraggio di ingannare chi mi segue. Ho il coraggio di dire le cose come stanno. Non ho il coraggio di dire che al Motos Show di Bologna i visitatori potranno vedere, come sostengono gli organizzatori francesi della rassegna,  anteprime mondiale delle vetture delle principali case automobilistiche del mondo. Il salone di Bologna arriva come ultimo nel calendario annuale, le novità sono tutte arrivate a Ginevra (per il primo semestre dell’anno) e a Parigi, o Francoforte, per il secondo. Bisogna però ammettere che la gente può vedere dal vivo le auto, dopo averle “conosciute” su auto-moto.virgilio.it.

Ho, invece, il coraggio di dire che il Motor Show è l’unica rassegna mondiale con due anime; quella espositiva, che vive perennemente nel limbo in attesa di un paradiso che può giungere solo spostando la data del salone a giugno; e quella ludico-sportiva da sempre in paradiso perché raccoglie spettacoli eccezionali unitamente alle prove in pista, che i visitatori possono fare, delle automobili doi serie.

Allora, vale la pena di partire per andare a vedere il Motor Show? Alla fine direi di sì, perché la composizione della fiera bolognese consente comunque il divertimento. Che diventa grandissimo il giorno in cui si disputa il Memorial Bettega, che da solo vale il prezzo del biglietto.

Le due anime del Motor Show: quella espositiva nel limbo, quella ludico-sportiva in paradisoultima modifica: 2010-12-04T12:33:09+01:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Le due anime del Motor Show: quella espositiva nel limbo, quella ludico-sportiva in paradiso

  1. In Italia l’ultimo salone dell’automobile inteso come esposizione è stato quello di Torino. E’ andata male e la colpa non puà essere del pubblico che invece risponde molto bene quando c’è qualcosa che attrae. Bologna attrae perché non è solo esposizione e nemmeno solo gioco. E’ semplicemente spettacolo vero, da scaldare le mani con gli applausi. La ricetta funziona e Dicembre fa parte del Motor Show. Più è freddo più la passione scalda.

I commenti sono chiusi.