Le guidatrici meglio dei guidatori? Qualche dubbio sul sondaggio c’è

2201_med.jpgOgni tanto esce fuori un sondaggio che dice, grosso modo: le donne guidano meglio degli uomini. Sul sito dell’Asaps (il sodalizio della sicurezza stradale curato dagli ex agenti della Polstrada) si legge, in queste ore, che “dagli ultimi sondaggi è emerso che le donne al volante provocano il 15% in meno di incidenti rispetto agli uomini, sono più brave nei parcheggi e quando è il momento di scegliere il tipo di automobile, il 38% di loro non ha bisogno di tanti consigli: fanno una rapida comparazione fra prezzi e consumi e, senza stare a guardare troppo l’estetica e il comfort, acquistano”.

Si tratta delle solite statistiche che guardano i dati non rilevandoli correttamente, cioè in base al rapporto fra incidenti e chilometri percorsi. Quanto poi a essere più brave nei parcheggi, può anche darsi, perché le donne curano con più attenzione di non urtare le altre vetture. Un’ultima considerazione fatta dall’Asaps. E’ aumentato il numero, dal 6% del 2009 al 10% del 2011, delle donne pirata, cioè delle signore che non prestano soccorso quando provocano un incidente.

Le guidatrici meglio dei guidatori? Qualche dubbio sul sondaggio c’èultima modifica: 2012-03-20T10:23:12+01:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Le guidatrici meglio dei guidatori? Qualche dubbio sul sondaggio c’è

  1. La vera rivale delle donne è l’automobile, notate con quanta cura viene scelta, con che amore e dedizione viene coccolata anche a costo di grandi spese, ed è logico che la donna all’aquisto di un auto sarà molto superficiale nei suoi confronti, per la guida non noto molta diversità dagli uomini, solo la sua sensibilità la porta ad una giusta eccessiva sicurezza che la fa sembrare impacciata nelle manovre. Negli incidenti non prestare soccorso è una cosa molto grave ma di tutto la colpa forse va ricercata, prima di condannare, nel cattivo comportamento delle assicurazioni, nell’insegnamento scolastico nella superficialità delle autoscuole e nelle paure di leggi severissime. Ricordiamo che fermarsi dopo un incidente a volte significa salvare la vita di qualcuno.

  2. Questione storica ! Io direi che in via generale le donne al volante sono più prudenti in quanto procedono a velocità inferiori e sono più rispettose della segnaletica.Anni or sono erano anche più gentili,ma questa caratteristica mi pare vada inesorabilmente perdendosi.
    In negativo,sempre con i limiti propri di qualsiasi generalizzazione,ho potuto osservare una certa imprevedibilità di comportamenti nonchè un eccessivo uso del telefonino (signore esiste il vivavoce…e se non è in dotazione alla vettura lo trovate spesso come funzione del vostro cellulare).Nutro ancora consistenti dubbi in merito alle capacità di guida,mentre ho notato che la tecnologia e l’elettronica hanno ormai portato le percentuali di successo nei parcheggi a livelli inimmaginabili.

I commenti sono chiusi.