Valentino Rossi testimonial dell’urban car Adam: colpo grosso della Opel

valentino,rossi, testimonial, opel,adamValentino Rossi è il testimonial di Opel Adam, l’urban car piuttosto chic. La casa tedesca ha infatti scelto il pluricampione del mondo per una campagna di comunicazione di ampio respiro che – come recita il comunicato stampa – “mette al centro la spiccata personalità, la creatività, l’energia e allo stesso tempo il rigore e la precisione dei due protagonisti: Adam&Vale. Brillante, creativa, sempre unica, Adam esprime con le sue oltre 61.000 varianti per la carrozzeria e quasi 82.000 per gli interni quella versatilità e quell’energia che caratterizzano anche il campione di Tavullia che è salito con entusiasmo a bordo della nuova chic urban car”.
Non sono mai stato favorevole ai testimonial delle case automobilistiche. Attori, attrici, soubrettes, miss di vario genere vengono proposte come testimonial solo per il fatto di essere talvolta chiamate in televisione. Ma sono favorevole ai testimonial che arrivanmo dalle imprese sportive. E così, ho considerato molto positiva la decisione di Nissan di assegnare a Usain Bolt una GT-R d’oro, in pratica nominandolo proprio testimone nel mondo.
E considero super positiva, perché più vicina ai gusti di noi italiani, la “testimonianza” di Valentino Rossi per la Opel. Con i tempi fatti registrare in prova con la nuova Yamaha, essersi assicurato Valentino, per Opel è un colpo eccezionale. Soprattutto se riuscirà a farlo girare in città con la piccola Adam.

Valentino Rossi testimonial dell’urban car Adam: colpo grosso della Opelultima modifica: 2013-02-23T08:21:00+01:00da ulissefidanzati
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Valentino Rossi testimonial dell’urban car Adam: colpo grosso della Opel

  1. Queste belle statuine da salone prendono un sacco di soldi ma al prodotto di cui fanno testimional cosa portano in fattore tecnico? In fattore garanzia che il prodotto sia qualcosa di sicuro? Niente. Sono scelte solo per accalappiare clienti sprovveduti. Poi questo motociclista non ha nessun nesso con la Opel e pertanto lo vedo fuori posto.
    Ormai basta che sia una Star e tutto fa brodo. Contenta la Opel… Vorrà dire che probabilmente sfornerà un altro limone. Staremo a vedere.

  2. Una mossa azzardata quella della Opel, un campione italiano amato dai giovani per una concorrenza alle auto italiane molto competitive in quel settore di ”piccole” ottima mossa del marchio tedesco in barba ai vetusti pubblicitari della casa torinese.

I commenti sono chiusi.