Quando il magistrato giudica male un omicio commesso da un ubriaco al volante

A volte il magistrato, che deve giudicare un incidente stradale con morto, può sbagliare. Il caso che mi segnala Giordano Biserni, presidente dell’Asaps (Amici sostenitori Polizia Stradale, sodalizio benemerito per la sicurezza) ha dell’incredibile. Il Tribunale di Teramo, che ha accolto la richiesta di patteggiamento dell’automobilista in stato di ebbrezza che, la sera del 22 aprile 2010, travolse e uccise … Continua a leggere