Chi uccide guidando un’auto deve finire in galera: per omicidio volontario e non colposo

Un marocchino sbandando con una Mercedes (sulla quale c’era il nipotino di 10 anni) dopo un sorpasso in curva ha investito un gruppo di cicloamatori uccidendone sette. Le cronache dicono che sette mesi fa gli era stata revocata la patente . Nonostante questo il marocchino (ma la nazionalità non è fondamentale, l’investitore potrebbe essere una qualunque persona in preda a … Continua a leggere